Visita al Cortocircuito 20/10/18

Sabato 20 Ottobre il Burton Club Italia ha organizzato una visita al Circuito/museo a Chignolo Po, massimo 20 vetture, prenotazione obbligatoria entro il 12 ottobre 2018.

Costo visita museo 15€ ad equipaggio+ 15€cad1  per il pranzo “primo,secondo,contorno,caffè”

PARTENZA ORE 9.00 DA LODI IN VIA OLIMPIA 2 IN DIREZIONE ALBERONE

 

 

Immersa in un verde parco e circondata da alberi ad alto fusto la collezione di Fabrizio Pasquero raccoglie più di 250 moto, una quarantina di automobili e diversi motocarri. Fra le due ruote, rarissimi scooter Lambretta, Vespa, Cruiser Ducati, Rumi Scoiattolo, MV Agusta Chicco e Ovunque, Berardi Guizzo e molti altri. Le moto sono rappresentate da Miller, Bianchi, Sertun, Perugina, Nettunia, Beta, Taurus,Parilla, Cimatti, Comet, Oram Gloria, Mondial, Demm, Bonvicini, Harley-Davidson, Rumi, Puch, Laverda, Gilera, Morini, Guzzi, Ducati, Yamaha, Suzuki, Guazzoni, Ceccato, Vi-vì ed altre ancora. Molte da competizione, come la MV Agusta quattro cilindri ex John Surtees, unico campione del mondo a due e a quattro ruote. Fra le  automobili, MG, Austin-Healey, Jaguar, Alfa Romeo, Fiat, Innocenti, Mercedes, Triumph, Simca, Sunbeam, Lotus, Iso Isetta. Caratteristica esclusiva di questa collezione, curata da Fabrizio insieme al figlio al figlio Luca, è il “cortocircuito” che la circonda, ossia un tracciato di 600 metri fatto costruire dal proprietario, così da farne una piccola Goodwood, circondato da ortensie, aceri, robinie, olmi, tigli, noci. Affascinante l’ambientazione e la scelta dei particolari, i dettagli, i souvenir di auto, moto, corse, la biblioteca e l’automobilia. Da non perdere il filmato realizzato dal figlio Luca Pasquero che coniuga la bellezza del paesaggio alla suggestione dei veicoli esposti. Originario di Sanremo e ideatore del programma di successo “Nonsolomoda”, Fabrizio Pasquero ha realizzato il sogno della vita: raccogliere mezzi iconici del Novecento che, come lui stesso assicura ai visitatori, “la notte chiacchierano e si raccontano le loro avventure perché auto e moto hanno un’anima”. Emozionante.

Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. maggiori informazioni

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi